Depurare il nostro corpo da l'elettrosmog


L'effetto di radioprotettivo degli antociani di Aronia è stata confermata negli esperimenti condotti su colture di cellule.

Un effetto radioprotettivo distinto sulle cellule GMK è stata osservata dopo l'aggiunta di cianidina, la sua glicosidi e l'estratto di bacche di aronia (Aronox). 

1. il numero di cellulare dopo irradiazione γ emessa da 99m Tc,
2. misurare la radioattività di 99m TcDMSA, ma è stato riassorbito dalle cellule che sono sopravvissuti dopo il primo esperimento (le cellule sono state sottoposte a radiazione di nuovo per 30 minuti e lavati con soluzione fisiologica NaCl). Questo esperimento è una buona misura della vitalità cellulare.

Una diminuzione del numero di cellule e alcuni aumenti di deidrogenasi può essere osservata dopo l'aggiunta della soluzione di antociani, senza irradiazione.

Gli Antociani e altri compostipresenti nell'estratto di Aronia non formano un ambiente naturale delle cellule renali. Tuttavia, dopo irradiazione, questi composti forniscono una barriera di protezione e diminuiscono le conseguenze dello stress ossidativo. Senza composti protettivi, i danni da radiazione, misurata come un aumento della LDH è significativamente più grande.

E' interessante che le cellule sopravvissute dopo l'aggiunta di estratto di antocianine di Aronia alla cultura divenne più vitale e più forte nell’assorbire 99m TcDMSA. 

Irradiazione di cellule non-protette da Aronia manifesta attività tre volte più bassa, in confronto con la cultura di controllo. 

fonte http://www.erbatisana.it/ultime/aronia-per-la-radioprotezione/tutte-le-pagine
Aronia Amica Web Developer

Nessun commento:

Posta un commento