martedì 30 dicembre 2014

Le emissioni elettromagnetiche sono dannose?



Riporto parte de l'articolo di  Nicola D'Angelo pubblicato su www.corrierecomunicazioni.it

La banda larga mobile mette in discussione la nostra salute? Molte posizioni si scontrano, spesso in un mare di confusione di dati scientifici messi al servizio di interessi contrapposti. È pur vero che un principio che non può essere discusso è quello della precauzione: non faccio una cosa finché non sono sicuro che la stessa non provochi danni, ma  a volte il fine sembra giustificare i mezzi, anche in materia di emissioni radioelettriche.
L’Italia è indubbiamente arretrata nelle reti di nuova generazione (trentaseiesima nel mondo), a causa di un suicidio perfetto: la messa ai margini della televisione via cavo per la sciagurata previsione normativa di metà degli anni Settanta (il cavo “monocanale”, contraddizione in termini), il blocco del monopolio telefonico, l’assenza di un visione collettiva sull’importanza di internet.

Nel corso del tempo sono cambiati i parametri relativi ai limiti di elettrosmog delle antenne per la banda larga mobile. Molte posizioni si scontrano. Ma, giusto o sbagliato che sia, quello che appare certo è la mancanza di un organismo che in modo indipendente faccia chiarezza per l’opinione pubblica 

Ora, si sta correndo ai ripari, ma con una strategia massiva, tale da mettere sullo stesso piano le fibre ottiche, l’utilizzo del satellite, wi-fi e, soprattutto, l’ultima generazione (Long term evolution, Lte) della telefonia mobile. Strumenti, quelli dei collegamenti mobili, che appaiono spesso la soluzione per mille problemi.



Aronia Amica Web Developer

venerdì 26 dicembre 2014

Il succo di aronia è ricco di antiossidanti


Come riporta wikipedia la pianta che contiene più antociani è l'aronia

Gli antociani (dal greco anthos = fiore, kyáneos = blu) o antocianine sono una classe di pigmenti
idrosolubili appartenente alla famiglia dei flavonoidi.

Gli antociani, grazie alla loro attività antiossidante e antiradicalica, possono essere molto utili per i loro impieghi in medicina. Questi pigmenti sembrano proteggere contro la fragilità capillare e contro vari processi di invecchiamento o modificazioni cellulari provocati dall'ossigeno, tra cui processi infiammatori e modificazioni cancerogene.

E' per questo che il succo di aronia è considerato il miglior meccanismo di effetto protettivo dell’estratto antocianina e su quattro giorni di osservazione effettuata su conigli si è avuto un aumento significativo di attività enzimatica nel gruppo trattato con antociani estratti.
 
L' organizzazione mondiale per la sanità WHO ha voluto scoprire il motivo per cui tra i francesi, i decessi per infarto cardiaco sono numericamente di gran lunga inferiori a quelli in altri paesi europei.
La causa sembra essere nel consumo di vino rosso, molto più elevato in Francia che in altri paesi, e il nocciolo della questione a quanto pare sta proprio nelle sostanze coloranti dell' uva nera.

Anche l'aronia contiene questo colorante naturale abbastanza appariscente che rende il frutto di quel tipico colore nero-bluastro ed il succo rosso scuro, con la differenza che la concentrazione nelle bacche dell'aronia é cinque volte superiore a quella nell'uva.
Aronia Amica Web Developer

giovedì 18 dicembre 2014

Aronia e curcuma uccidono i tumori


La Middlesex University nel Regno Unito ha scoperto che Aronia e curcuma uccidono i tumori.

La ricerca pubblicata su Oncology Reports  ha scoperto come due naturali "superfood" hanno
la capacità di uccidere le cellule tumorali. 

L' AroniaAronia melanocarpa ) e  di curcuma (Curcuma longa ) lavorano sinergicamente uno con l'altro per fermare la diffusione delle cellule tumorali maligne, e indurre la morte delle cellule del cancro, un processo più comunemente noto come apoptosi.

Nello specifico le bacche di Aronia, che sono ricche di flavonoidi antociani e altri antiossidanti e sostanze nutritive, sono  necrotiche per cellule cancerose del tipo U373, il che significa che in realtà si  uccidono  le cellule tumorali.

Come riporta wikipedia nella pagina sulle cellule staminali tumorali  nel paragrafo sulle varie possibilità terapeutiche si dice che:

I farmaci attuali anti-tumorali hanno scarsa efficacia nel colpire la cellula staminale tumorale che potrebbe essere alla base della recidiva del tumore. Nuovi farmaci specifici potrebbero essere in grado di danneggiare specificatamente questa popolazione e garantire l'eradicazione completa delle cellule tumorali. I ricercatori del Dipartimento di Scienze Naturali presso la Middlesex University nel Regno Unito, hanno scoperto che gli estratti naturali Aronia (Aronia melanocarpa) e di Curcuma (Curcuma longa) sono necrotiche per cellule cancerose, in special modo per quelle del tipo U373 

 
Aronia Amica Web Developer

mercoledì 10 dicembre 2014

Come consumare le bacche di Aronia


Come consumare le bacche di Aronia?

La bacca Aronia si può consumare in tanti modi. Prima di tutto diciamo che è nota per il suo dolce
La tisana fatta con le bucce essiccate di aronia
sapore anche se non eccessivamente dolce. Tuttavia, oltre ad essere consumate fresche, queste bacche sono ora offerte come alimento in diverse evarie forme mantenendo la stessa qualità nutrizionale.

Il succo di bacche di Aronia è molto salutare ed efficace ed è un frutto nativo della Russia che una volta era un alimento molto popolare tra i nativi per i suoi benefici per la vitalità.

Molte aziende vendono frutti di Aronia freschi congelati, bacche masticabili, e anche il tè e tisane di frutti di bosco miscelati a bacche Aronia.

Se siete appassionati di frutta fresca come cibo, quindi è possibile includere le bacche Aronia in frittelle, mescolate con cereali o aggiunte alle macedonia di frutta per accrescere il cibo come mai come era avvenuto prima.

 L’inventiva dei cuochi ha permesso l'aggiunta di bacche di Aronia per sostituire altri frutti di bosco, come fragole e mirtilli rossi, lamponi nelle loro ricette che richiedono salse o ripieni. Uno dei modi più popolari di consumare frutti di Aronia può avvenire attraverso frullati oppure nelle marmellate e conserve diventano oltremodo buone.

Una vasta gamma di prodotti Aronia (tisana, succo, bacca essiccata) sono trovabili in commercio con il marchio AroniaOriginal (vedi foto)
Aronia Amica Web Developer

venerdì 28 novembre 2014

Cellulari e cordless sotto accusa per il rischio di tumori Adnkronos Salute


Questo articolo sui Cellulari e cordless sotto accusa per il rischio di tumori al cervello è stato
pubblicato su Adnkronos Salute già nel 2009

L'allarme arriva da ricercatori di diversi Paesi ed e' contenuto nel Rapporto 'Telefonia senza fili e tumori cerebrali: 15 motivi di inquietudine', pubblicato da EM Radiation Research e disponibile online (www.radiationresearch.org). Secondo lo studio, l'uso di questi apparecchi e' pericoloso soprattutto per i bambini, che rischiano piu' degli adulti di ammalarsi di tumore al cervello.

Ma ci sono anche pericoli di un aumento di tumori oculari, alle ghiandole salivari, di linfomi e leucemie.
Le ricerche fino ad oggi finanziate dai produttori di telefonini sottostimano i rischi, secondo le accuse degli autori del Rapporto inviato ai capi di Governo e ai media, e che indica nel dettaglio i 'vizi' di impostazione dello studio internazionale Interphone lanciato nel 1999, realizzato in 13 Paesi e finanziato dalle aziende di telefonia.


Interphone, spiega il Rapporto, voluto proprio per valutare i rischi di tumore cerebrale, sottostima il problema. I suoi 'errori' rappresentano la maggioranza dei motivi d'allarme che danno il titolo allo studio e che si aggiungono ai dati sui rischi di tumore, sulla maggiore vulnerabilita' dei bambini e sulla scarsa trasparenza degli studi.


Nel Rapporto i ricercatori propongono anche alcune raccomandazioni generali per ridurre i rischi delle radiazioni: - preservare alcuni luoghi pubblici (scuole, asili, parchi gioco eccetera) da ogni tipo di radiazione; - organizzare campagne di comunicazione e di prevenzione destinate agli adolescenti e ai bambini; - informare meglio il pubblico sui rischi dei dispositivi senza filo.

Roma, Italy -  1 set. 2009 (Adnkronos/Adnkronos Salute)
Aronia Amica Web Developer

giovedì 20 novembre 2014

Le bacche Aronia hanno i più alti livelli di antiossidanti naturali di qualsiasi frutto.


Gli alti livelli di antiossidanti naturali presenti nella Aronia, a causa del crescente interesse per i cibi
crudi nella dieta, per la frutta fresca e in generale per una vita più sana, fanno si che la bacca di sta facendo negli Stati Uniti e in tutto il mondo sempre più strada.

La bacca ha la più alta concentrazione di antiossidanti presenti in ogni altro frutto; tutti sanno che gli antiossidanti possono aiutare a proteggere l'organismo contro i tumori, come conferma la ricerca presso l’Università del Maryland, che suggerisce come le bacche di Aronia siano in grado di combattere in particolare il cancro al colon.

Le bacche Aronia contengono anche vitamine e minerali utili, cioè la vitamina C, vitamina E, vitamina B2, vitamina B6 e acido folico. Le bacche sono la fonte più ricca di antociani e altri antiossidanti tra i frutti più di mirtilli e anche del melograno.

Diversi studi hanno dimostrato che Aronia è utile per:
diabete, infezioni del tratto urinario, cancro, malattie vascolari, influenza
Aronia Amica Web Developer

giovedì 23 ottobre 2014

Aronia protegge dalle radiazioni


Aronia protegge e pulisce il corpo dalle radiazioni di cellulari
Aronia protegge dalle radiazioni e aiuta i ripulire l'organismo da impurità e da elettrosmog.


L’aronia è una vera e propria miniera di sostanze salutari. Contiene un ricco complesso di vitamine (Р, С, Е, К, В1, В2, В6, beta- carotene), macro e microelementi (boro, ferro, manganese, molibdeno, fluoro), zuccheri (glucosio, saccarosio, fruttosio), pectina e tannini.

L’aronia contiene pectine che rimuovono dall’organismo i metalli pesanti, le sostanze radioattive e alcuni microrganismi patogeni. 

E' per questo motivo che in russia dopo la strage radiattiva di Chernobyl sono state piantate migliaia di piante di aronia e il loro succo è stato utilizzato per cercare di tamponare gli effetti devastanti delle radiazioni.

Aronia Amica Web Developer

mercoledì 22 ottobre 2014

Un lassativo naturale per stitichezza


Un lassativo naturale alla stitichezza è sicuramente l'Aronia.


Le sue bacche sono un’ottima fonte di fibre, rendendole lassativi naturali efficaci che possono aiutare a rimuovere la materia accumulata dal colon e contribuire a ridurre la stitichezza.

Di conseguenza le bacche possono anche prevenire il cancro del colon, promuovendo al contempo la perdita di peso naturale negli individui in sovrappeso.

Le bacche di Aronia possono aumentare la circolazione del sangue e rinforzare i vasi sanguigni, grazie alla loro capacità di neutralizzare i radicali liberi, che sono una delle principali cause di problemi cardiovascolari. Aiutano anche a prevenire la formazione di coaguli di sangue, riducendo così le possibilità di arterosclerosi e aumentando la possibilità di prevenire e curare le emorroidi.
Aronia Amica Web Developer

martedì 21 ottobre 2014

Come coltivare l' aronia


Anche se in Italia l' aronia è una pianta poco conosciuta, per coltivarla e farla crescere in modo corretto, non importa essere dei vivaisti esperti.

L' aronia si presenta come un arbusto di medie dimensioni, che sviluppa numerosi fusti eretti, densamente ramificati, che variano nell'altezza dai 90 ai 150 cm di altezza.
Le foglie lanceolate sono di colore verde brillante, divengono rossastre o arancioni in autunno, prima di cadere. In primavera inoltrata produce ampi mazzi di fiori bianco-rosati, con cinque petali; in estate inoltrata ai fiori succedono piccoli frutti tondeggianti, penduli, che divengono neri a maturazione.
I frutti di aronia sono commestibili. Questi arbusti hanno uno sviluppo denso, per evitare che perdano le foglie nelle zone più interne, é consigliabile potare alla base i fusti vecchi, ogni 3-4 anni.

Esposizione
L'aronia va a dimora in luogo soleggiato, o semiombreggiato; non teme il freddo e può sopportare temperature molto rigide. Tollera senza problemi l'inquinamento, ed anche l'aria salmastra delle zone marine.

Aronia Amica Web Developer

Aronia una pianta medicinale dai tanti benefici


Aronia una pianta medicinale dai tanti benefici. Originaria della Russia pare essere stata introdotta
nell'agricoltura europea agli inizi del '900 dal biologo e coltivatore russo Iwan Mitschurin.

I frutti hanno sono spesso ricoperti da cera, possono ricordare i mirtilli nell'aspetto, ma non nel gusto che è molto più astringente. La maturazione avviene in autunno ed un periodo di gelo addolcisce il loro gusto; tuttavia risultano più che altro adatti a fare marmellate. Le bacche vengono sia trasformate in succhi che appassite ed usate come l'uva passa.

Per via dell'elevato contenuto di flavonoidi, vitamina K e vitamina C, l'aronia è considerata sia in Polonia che in Russia una pianta medicinale.

Le bacche sono un’ottima fonte di fibre, rendendole lassativi naturali efficaci che possono aiutare a rimuovere la materia accumulata dal colon. Di conseguenza, possono anche prevenire il cancro del colon, promuovendo al contempo la perdita di peso naturale negli individui in sovrappeso .

Aronia Amica Web Developer